Gli ateliers dell’immaginario autobiografico


Il progetto di animazione sociale e culturale, diretto e curato dal sociologo Orazio Maria Valastro, è realizzato in collaborazione con istituzioni, agenzie educative e servizi del territorio, sostenendo l’esperienza della narrazione e della scrittura di sé attraverso la condivisione di una pedagogia della memoria e dell’immaginario e un’etica dell’ascolto sensibile di sé e dell’altro. Gli Ateliers dell’immaginario autobiografico sono strutturati in differenti attività educative complementari.

Le edizioni annuali del Laboratorio cittadino di scritture autobiografiche accompagnano in piccoli gruppi i partecipanti a esplorare la propria storia di vita in un percorso strutturato della durata complessiva di dodici mesi, elaborando una serie di temi narrativi autobiografici e redigendo un progetto personale di scrittura autobiografica.

Il laboratorio annuale L’immaginario nella scrittura di sé, è funzionale all’approfondimento di metodi e abilità necessarie per esplorare l’immaginario attraverso differenti tecniche narrative e di scrittura autobiografica.

Cercatori di memorie, laboratorio annuale per la raccolta di storie di vita, racconti di vita scritti od orali, favorisce la narrazione e la scrittura della storia di vita di una persona o di un gruppo familiare, accompagnando i partecipanti a fare l’esperienza del metodo biografico e autobiografico.

Thrinakìa, premio internazionale di scritture autobiografiche, biografiche e poetiche dedicate alla Sicilia, si propone di sollecitare una maggiore partecipazione di persone che desiderano fare l’esperienza della scrittura di sé, stimolando le identità narrative degli autori attraverso la memoria e l’immaginario della Sicilia.
Il concorso si articola in cinque sezioni:
1) Autobiografie – la narrazione della propria vita trascorsa in Sicilia;
2) Racconti autobiografici – il racconto di un’esperienza significativa di vita vissuta in Sicilia;
3) Diari di viaggio – la narrazione di un’esperienza di viaggio in Sicilia;
4) Biografie – il racconto della storia di vita di una persona vissuta in Sicilia;
5) Poesie – un componimento in versi dal titolo “L’Isola”, dedicato a Thrinakìa.

Nautilus – ascolto sensibile di sé e dell’altrosono degli incontri tematici periodici di lettura e ascolto di scritture autobiografiche..

I Seminari di formazione, realizzati con cadenza annuale, sono pensati come un’opportunità e uno spazio dove condividere esperienze e riflessioni, approfondendo le pratiche narrative e autobiografiche riferite a una pedagogia della memoria e dell’immaginario, concependo questi incontri collettivi come una comunità di scrittori e di ricercatori di sé.

Formazione al volontariato autobiografico, corso annuale finalizzato a sostenere la crescita personale delle volontarie e dei volontari che partecipano alle attività dell’OdV Le Stelle in Tasca, qualificando il loro impegno e le competenze acquisite nel confronto relazionale con l’altro da sé e nell’accompagnamento alla partica della scrittura autobiografica.

L’Organizzazione di Volontariato Le Stelle in Tasca valorizza e sostiene la narrazione e la scrittura di sé, per condividere un’esperienza dove l’esistenza diventa elaborazione di un pensiero sulla vita in grado di generare solidarietà e reciprocità, sentimenti fondati sulla consapevolezza del riconoscimento di sé e dell’altro.

Le Stelle in Tasca perseguono un’altra finalità importante, promuovendo una cittadinanza della storia delle persone e sollecitando la definizione di nuove consapevolezze e relazioni con sé stessi, gli altri e il nostro contesto sociale, arricchendo i gruppi di narrazione e scrittura autobiografica con la presenza di persone con disagio emotivo, sociale ed esistenziale, in un contesto culturale significativo.

Le finalità che ci caratterizzano:
– valorizzare le pratiche narrative e autobiografiche come attività di pensiero e cura di sé;
– promuovere la scrittura autobiografica condividendo i principi di una pedagogia della memoria e dell’immaginario e un’etica dell’ascolto sensibile di sé e dell’altro;
– sostenere un’etica della reciprocità e dell’incontro come possibilità costitutiva di un’esperienza della coscienza di sé e della relazione con sé stessi, gli altri e il mondo;

Seminari di formazione

«Rappresentazioni mito-drammatiche di sé», 9 Maggio 2014, con la partecipazione del Centro Servizi per il Volontariato Etneo, in collaborazione con il Centro Studi Mythos – Istituto di Psicologia Analitica e Psicoantropologia Simbolica di Roma, in Collaborazione con il Museo d’Arte Contemporanea di Caltagirone Sezione Art brut/Outsider art, con il patrocinio del Comune di Catania, con il Patrocinio dell’Osservatorio Processi Comunicativi.

«Immaginario e identità siciliana nelle scritture autobiografiche», 5 Ottobre 2012, in collaborazione con la Biblioteca Regionale Universitaria Giambattista Caruso di Catania, con la partecipazione del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Catania, con la partecipazione del Centro Servizi Volontariato Etneo, con il Patrocinio dell’Osservatorio Processi Comunicativi.

«Memorie autobiografiche e ricerca esistenziale», 15 Dicembre 2011, Biblioteca Pinacoteca Provinciale, Provincia Regionale di Catania.

«Memoria, autobiografia e immaginario», 22 Gennaio 2011, con il patrocinio dell’Assessorato alla Famiglia e Politiche Sociali del Comune di Catania, con il patrocinio dell’Osservatorio Processi Comunicativi, con la partecipazione del Centro Servizi Volontariato Etneo, con la partecipazione dell’Assessorato alla Cultura e Grandi Eventi del Comune di Catania, con la partecipazione dei Corsi di Laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione – Educatori dell’Infanzia – Scienze e Tecniche Psicologiche – Laurea Magistrale in Psicologia – Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Catania.

«La lettura di sé e dell’altro», 4 Aprile 2009, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Università degli Studi di Catania, con la partecipazione del Centro Servizi Volontariato Etneo.

«Fare esperienza della scrittura di sé», 24 Novembre 2007, Auditorium Mediateca Biblioteca Comunale Vincenzo Bellini Catania, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, con la Partecipazione del Centro Servizi Volontariato Etneo.

«Ascolto e narrazione di sé: prendersi cura della propria vita», 29 Novembre 2006, Centro Culturale Biblioteca Comunale G. Montana Catania, con la partecipazione del Centro Servizi Volontariato Etneo.

Patrocini e collaborazioni istituzionali

L’Organizzazione di volontariato Le Stelle in Tasca opera in partnership con i seguenti Enti e Organizzazioni.

Assessorato ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana della Regione Siciliana: ha patrocinato la seconda e la terza edizione di Thrinakìa, il concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia.

Soprintendenza Archivistica per la Sicilia – Archivio di Stato di Palermo e Archivio di Stato di Catania – Ministero per i Beni e le Attività Culturali: hanno collaborato alla realizzazione di Thrinakìa, il concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia.

CUNES Coordinamento Comuni UNESCO Sicilia: ha patrocinato la terza edizione di Thrinakìa, il concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia.

Comune di Palermo: ha patrocinato la terza edizione di Thrinakìa, il concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia.

Comune di Catania: ha patrocinato Thrinakìa, il concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia, e diversi convegni e seminari di studio realizzati dall’Organizzazione di Volontariato Le Stelle in Tasca.

Assessorato al Decentramento e Circoscrizioni del Comune di Catania: l’Organizzazione di volontariato Le Stelle in Tasca ha stipulato una convenzione con il Comune di Catania per attuare, con cadenza annuale, il Laboratorio cittadino di scritture autobiografiche e il laboratorio L’immaginario nella scrittura di sé.

Osservatorio dei Processi Comunicativi – Associazione culturale scientifica internazionale con sede a Catania, patrocina il progetto degli Ateliers dell’immaginario autobiografico e collabora alle attività di formazione, ricerca e pubblicazione.

Come sostenere Le Stelle in Tasca

Tramite bonifico sul conto corrente bancario di Banca Popolare Etica, intestato a Le Stelle in Tasca, codice IBAN IT54E0501804600000000154075, indicando nella causale del versamento “donazione”.
Tramite Paypal, con pagamento diretto tramite conto Paypal o pagamento con carta di credito anche prepagata sul server sicuro di Paypal, all’indirizzo di posta elettronica info@lestelleintasca.org, indicando nella causale del versamento “donazione”.