Rete europea archivi autobiografici

L’OdV Le Stelle in Tasca è lieta di comunicare la sua partecipazione alla rete europea dell’EDAC.

European Ego-Documents Archives and Collections Network – EDAC
Sito web: www.edac-eu.org

The European Diary Archives and Collections Network (EDAC) è stato fondato nel giugno 2015 ad Amsterdam, con l’obiettivo di scambiare le migliori pratiche, dati e competenze tra i diversi archivi di diari in Europa e di promuovere la ricerca accademica sui diari.

Questi documenti forniscono una visione affascinante delle esperienze vissute dalle generazioni passate e ci permettono di (ri)ascoltare voci dimenticate del passato. In quella prima riunione dell’EDAC nel 2015, è stata proposta e accettata una dichiarazione di intenti: “L’organizzazione ombrello di archivi e collezioni di diari mira a scambiare le migliori pratiche, dati e competenze tra i diversi archivi di diari in Europa e a promuovere la ricerca accademica sui diari e altre forme di scrittura di vita come lettere, autobiografie e memorie”.

A Vienna nel 2018, i membri della rete hanno deciso di rinominare l’organizzazione European Ego-Documents Archives and Collections, ancora da abbreviare in EDAC. Questo espande la rete per includere coloro che hanno raccolto altri materiali che registrano storie di vita, tra cui fotografie e altre forme di scrittura di vita, come lettere, autobiografie e memorie. I membri dell’EDAC organizzano progetti riguardanti la lettura e la ricerca di diari e altre forme di scrittura di vita, accademici e non accademici.

La rete EDAC comprende attualmente 11 istituzioni membri in Germania, Francia, Gran Bretagna, Italia, Paesi Bassi, Austria e Ungheria.

Archivi autobiografici

Nederlands Dagboekarchief
Archivio olandese del diario
Amsterdam, Olanda
www.dagboekarchief.nl/
Archivio fondato nel 2009 e dedicato agli scritti sulla vita di persone comuni, cioè persone che non hanno scritto delle loro esperienze durante la guerra o che non hanno avuto un ruolo rilevante nella storia. Ospita circa 12.000 diari.

La collezione è stata spostata nel 2013 presso gli archivi dell’Istituto Meertens per la ricerca della lingua e cultura olandese ad Amsterdam.

Association pour l’autobiographie et le Patrimoine Autobiographique
Associazione per l’autobiografia e il patrimonio autobiografico
Ambérieu-en-Bugey, Francia
autobiographie.sitapa.org

Fondata nel 1992, è un’associazione secondo la legge francese del 1901. È stata riconosciuta come associazione di interesse generale nel 2006. È presieduta da un Consiglio di amministrazione, eletto dall’Assemblea Generale. Il suo attuale presidente è Philippe Lejeune.

Il primo obiettivo dell’associazione è garantire la raccolta, la conservazione e la consultazione di testi autobiografici inediti scritti da persone di ogni estrazione sociale.

Patrimonio Autobiografico presso l’Archivio e museo della letteratura
Bibliothèque Royale, Bruxelles, Belgio.
Bruxelles, Belgio
www.aml-cfwb.be/archives/fondsapaaml

ll patrimonio autobiografico presso l’archivio e museo della letteratura, è un gruppo di ricerca e lettura dedicato alla raccolta e alla conservazione di scritti autobiografici di persone comuni che non sono stati riconosciuti dall’istituzione letteraria.

Il fondo dell’archivio raccoglie tutti i tipi di scrittura in cui l’ego (il soggetto) viene raccontato, espresso, analizzato: diari, quaderni di viaggi, libri di detenzione durante la guerra, autobiografie, memorie, corrispondenza, autofiction, storie di vita, storie professionali, storie terapeutiche, riviste per bambini ecc.

Sammlung Frauennachlässe
Collezione di proprietà femminili
Istituto di Storia dell’Università di Vienna, Austria
www.univie.ac.at/

Collezione fondata nel 1990, dal 2013 fa parte dell’Istituto di Storia dell’Università di Vienna.

La sua finalità è quella di raccogliere e archiviare documenti di donne (donne e amiche di donne, coppie, bambini e parenti), come diari, calendari, libri di casa, corrispondenza, documenti ufficiali o libri scolastici, così come fotografie e piccole memorie.

L’attenzione è rivolta al periodo tra la fine del XIX e la fine del XX secolo, in modo particolare al territorio dell’attuale Austria.

Great Diary Project
Progetto del grande diario – Londra, Regno Unito
www.thegreatdiaryproject.co.uk

Istituito per creare una casa permanente per i diari. I diari ci aiutano a esplorare questioni importanti per l’individuo e la società, rivelando lo straordinario e il quotidiano nella vita individuale.

La collezione contiene oltre 8.000 diari. Tutti i diari sono catalogati e possono essere consultati dai ricercatori e dai lettori interessati nella sala di lettura dell’Istituto.

Kadok
 Centro interfacoltà di documentazione e ricerca su religione, cultura e società presso KU Leuven. Fondata nel 1976, KADOC è una delle principali istituzioni culturali in Belgio, nonché, grazie alla sua impressionante collezione di archivi, un centro internazionale per lo studio dell’interazione tra religione, cultura e società nel 19 ° e 20 ° secolo nel contesto belga, europeo e globale.
https://kadoc.kuleuven.be/1_KADOC

Institut für Geschichte und Biografie deutsches Gedächtnis
Istituto di storia e biografia della memoria tedesca
Hagen, Renania Settentrionale-Vestfalia, Germania
deutsches-gedaechtnis.fernuni-hagen.de

“German Memory” è un archivio online, co-creato dall’Istituto di Storia e Biografia della FernUniversität di Hagen e dal Center for Digital Systems (CeDiS) della Libera Università di Berlino. Il Ministero per l’innovazione, la scienza e la ricerca dello Stato della Renania Settentrionale-Vestfalia ne ha finanziato lo sviluppo.

L’archivio online offre l’accesso a una selezione di interviste di testimoni oculari dall’archivio “Memoria tedesca”. Delle circa 3.000 interviste storiche con testimoni contemporanei su una varietà di aspetti della storia tedesca, 39 interviste sono attualmente online. L’archivio online viene costantemente ampliato.

Deutsches Tagebucharchiv
Archivio del diario tedesco
Emmendingen, Land del Baden-Württemberg, Germania
tagebucharchiv.de

Archivio fondato nel 1998, dedicato alla raccolta di memorie personali. La Deutsche Tagebucharchiv è un’associazione senza scopo di lucro di interesse pubblico, raccoglie diari, memorie e lettere, ma anche cronache familiari, libri di consultazione familiare, in cui l’autobiografia ha un ruolo.

Expatriate Archive Centre
Archivio centrale espatriati
The Hague, Olanda
xpatarchive.com

L’archivio raccoglie e conserva le storie di vita degli espatriati in tutto il mondo. La definizione di espatriato è attinente a chiunque viva temporaneamente in un paese diverso dal suo paese di origine.

La collezione comprende oltre 130 archivi di famiglia risalenti alla fine del XIX secolo, e contiene storie di vita espatriate sotto forma di diari, lettere, documenti, fotografie e altro ancora. Questi materiali possono essere utilizzati per la ricerca.

Private Sammlung Gergely Kunt
Collezione privata Gergely Kunt
Gergely Kunt, Università di Miskolc, Facoltà di Lettere, Membro di Facoltà
Miskolc, Ungheria
iises.academia.edu/GergelyKuntLehotay

Prozhito
Il Centro per lo studio dei documenti dell’ego Prozhito presso l’Università Europea di San Pietroburgo è stato istituito nell’agosto 2019 da un accordo di cooperazione tra il Fondo “Prozhito” e EUSP. Il centro lavora con fonti scritte che rientrano in un’interpretazione ampia del concetto di “ego-documento”: testi che testimoniano il passato in prima persona.
https://www.prozhito.org/

Fondazione Archivio Diaristico Nazionale
Pieve Santo Stefano (Arezzo)
archiviodiari.org

Archivio pubblico che  dal 1984 raccoglie scritti di gente comune in cui si riflette, in varie forme, la vita di tutti e la storia d’Italia: sono diari, epistolari, memorie autobiografiche. Nel 1991, su iniziativa del Comune di Pieve Santo Stefano, nasce la Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, divenuta poi una Onlus e riconosciuta con Decreto Ministeriale il 7/6/2000. Dal 2009 il patrimonio documentario dell’Archivio di Pieve Santo Stefano è nel Codice dei Beni Culturali dello Stato.

Archivio della memoria e dell’immaginario siciliano
Organizzazione di volontariato Le Stelle in Tasca

L’archivio è il patrimonio culturale immateriale degli Ateliers dell’immaginario autobiografico, un progetto di animazione sociale e culturale a cura dell’organizzazione di volontariato Le Stelle in Tasca. Le scritture autobiografiche, depositate dal 2005 nell’archivio, sono state donate dagli autori siciliani che hanno partecipato alle edizioni annuali dei laboratori di scrittura autobiografica e biografica, e agli incontri dei gruppi di lettura e ascolto sensibile di sé e dell’altro, e infine, dagli autori italiani e stranieri che hanno partecipato al premio internazionale Thrinakìa di scritture autobiografiche, biografiche e poetiche dedicate alla Sicilia.

Il catalogo dell’archivio della memoria e dell’immaginario siciliano è consultabile online. Il fondo archivistico è strutturato per liste di autori e titoli.

www.lestelleintasca.org/category/archivio/

Sul canale youtube degli Ateliers dell’immaginario autobiografico è possibile seguire la pubblicazione delle audio video letture di una selezione di testi autobiografici dell’archivio.

www.youtube.com/c/LestelleintascaOrg

I fondamenti etici dell’agire della nostra organizzazione di volontariato hanno a cuore il rispetto della vita e della persona umana, e il valore della cittadinanza della storia delle persone e delle comunità. Le attività promosse desiderano condividere un’esperienza partecipata dove l’esistenza diventa elaborazione di un pensiero sulla vita in grado di generare solidarietà e reciprocità, sentimenti fondati sulla consapevolezza del riconoscimento di sé e dell’altro.

Archivio della memoria e dell’immaginario siciliano
Organizzazione di volontariato Le Stelle in Tasca
Iscritta nel registro generale delle Organizzazioni di Volontariato della Regione Siciliana nella Sezione socio culturale educativa
Presidente e direttore scientifico: Orazio Maria Valastro
Responsabile archivio: Maria Crivelli
Contatti
Sito web: www.lestelleintasca.org
E-mail: info@lestelleintasca.org
Indirizzo: via Pietro Mascagni 20, 95131 Catania – Italia
Tel.: (+39) 095531729
Cell.: (+39) 3342244018